EVENTI
CONVEGNI E ASSEMBLEE
2011 - 2015
NOTIZIE FLASH
Alla memoria di Giuseppe Faccincani
Roma 11 - 12 agosto
Veroli, 1-2 settembre 2018
Acireale 21-23 settembre 2018
Ariccia 5 e 6 ottobre 2018
ACS-Italia
Aiuto alla Chiesa che Soffre
ARCHIVIO



NEWS
RSSARCHIVIO
Fu Papa Montini a sostenere l'impegno per un'informazione capace di distinguersi dalla babele in cui siamo immersi
Ci son persone a cui siamo debitori di visioni che subito, o magari dopo decenni, si rivelano luminose e ricche di frutti buoni. Una di queste è Paolo VI che il 14 ottobre sarà santo. Non è difficile rintracciare in lui la capacità di coniugare l’ascolto profetico dello Spirito con un intelligente ascolto del mondo in tante iniziative di cui ancora godiamo i benefici.   Lo si colse in maniera straordinaria nel modo con cui portò a compimento il Concilio Vaticano II.
Intervista di Avvenire al presidente del Copercom
«L'unica strada è educare. Non solo al singolo mezzo di comunicazione, ma a tutte quelle categorie dell'esistenza, come intelligenza, verità, rispetto della dignità della persona e dei più deboli che diventano poi oggetto di racconto, confronto e anche di scontro sul web». Massimiliano Padula è presidente del Copercom, coordinamento di associazioni della comunicazione attive sul territorio, che questo compito portano avanti ogni giorno. Un osservatorio privilegiato sull'allarme lanciato dal Colle.
Il Consiglio di amministrazione di Rete Blu Spa – la società a cui fanno capo Tv2000 e InBlu Radio, le emittenti della Conferenza episcopale italiana – ha nominato Vincenzo Morgante nuovo direttore di Rete con decorrenza dell’incarico dal 1° ottobre 2018. Ne dà notizia Tv2000 con una nota diffusa pochi minuti fa. Morgante prende il posto di Paolo Ruffini, nominato da Papa Francesco prefetto del Dicastero per la Comunicazione vaticana.
Migranti. L'appello della Cei dopo l'ennesima tragedia in mare
Gli occhi sbarrati e lo sguardo vitreo di chi si vede sottratto in extremis all’abisso che ha inghiottito altre vite umane sono solo l’ultima immagine di una tragedia alla quale non ci è dato di assuefarci. Ci sentiamo responsabili di questo esercito di poveri, vittime di guerre e fame, di deserti e torture.
Ieri mattina al Senato, i vertici Fisc, Chiara Genisio , vicepresidente vicario, Mauro Ungaro , segretario esecutivo e Sergio Criveller , presidente Comitato tecnico hanno incontrato il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Editoria, Vito Crimi che ha voluto conoscere l’attività della Federazione, i punti di forza e le problematiche  delle testate diocesane.
Il sottosegretario Crimi in visita alla redazione de "La Voce del Popolo" di Brescia
Quella a “La Voce del Popolo”, il settimanale della diocesi di Brescia, è stata la prima visita del sen. Vito Crimi (M5S), a pochi giorni dalla nomina a sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri con delega per l’editoria, a un’espressione di quelle realtà editoriali che fanno riferimento alla Fisc (Federazione italiana settimanale cattolici) che, con la legge 198/2016, avevano finalmente visto riconosciuti quei principi relativi al pluralismo dell’informazione per troppo tempo rimasti prerogativa quasi esclusiva di grandi gruppi editoriali.
Riflessioni di Bianchi e Volpi sul tema dell'odio on line
“In questo contesto comunicativo rischiamo di perdere il senso del peso che hanno le parole, del male che si può fare con ciò che si dice e si scrive. In particolare quanta devastazione è in grado di provocare la violenza che si scatena attraverso messaggi digitali di vario genere”, dichiara don Adriano Bianchi, presidente della Fisc, in una riflessione per il Copercom sull’Hate speech.
Le opinioni dei presidenti Aiart, Masci, Meter e Ucsi sull'hate speech
Nelle ultime settimane si è creato un “cortocircuito” nella crisi politico-istituzionale: nel dibattito pubblico sulla formazione del nuovo governo si è assistito a una vera e propria deriva comunicativa che ha dato il peggio di sé sui social network con il fenomeno dell’“hate speech”, “quei messaggi d’odio che, purtroppo – spiega  il presidente del Copercom Massimiliano Padula –, inquinano la comunicazione digitale e alterano comprensioni autentiche di ciò che realmente accade”.
“Di fronte a un tale scenario è decisivo tornare all’essenziale ovvero al rispetto delle regole costituzionali e con esse delle istituzioni. C’è una palese e pericolosa spinta a violare le regole basilari della democrazia, spinta nascosta dietro la goffa (ma diffusa) narrazione secondo la quale Mattarella si sarebbe sottomesso ai poteri forti europei.
"Selezione nazionale Cei-Fisc"
Documentazione da presentare entro il 31 gennaio 2018
Aggiornato al 24 maggio 2018
In vigore dal 25 maggio 2018
clicca qui
Media
Osservatore Romano
Sir
Avvenire
Tv2000
Radio inBlu
Copercom
Chiesa Cattolica Italiana
Vaticano
UCSI
Cerca tra le DIOCESI
INTER MIRIFICA
MISSIONI CATTOLICHE